Turismo in moto

dedicato al mototurismo - la guida turistica per i tuoi viaggi in moto

 

L'itinerario sulla Corsica è stato suddiviso per ragioni di praticità in due sezioni, la Haut Corse (Corsica del Nord) e la Corse du Sud.

Un GRAZIE a chi, magari provando gli itinerari, sarà foriero di conferme, dissensi o indicazioni rispetto a quanto pubblicato. 

 

PREFAZIONE

 

Una cosa è importante sapere per decidere se scegliere questa meta: togliamoci dalla testa che la Corsica possa assomigliare alla Sardegna, niente di più sbagliato!  La speculazione edilizia è una rarità, in tutta la regione vivono circa 300.000 persone (quanto una provincia come Ravenna per dare l’idea) e la morfologia è quanto di più vario si possa trovare in un’estensione così limitata.  La Corsica è una terra selvaggia, dove la natura la fa ancora da padrona (altro che Costa Smeralda).   E’ un territorio che non soffre la sete, anzi, è ricco di corsi d’acqua.  A soli 1.000 m. di altitudine la vegetazione inizia già ad assomigliare a quella delle nostre Alpi e la vetta più alta supera i 2.700 m.  Ponete sempre la dovuta attenzione agli odori, dal salmastro delle coste ai profumi della montagna.

            L’itinerario proposto è diviso fra nord e sud e permette di visitare la Regione quasi in ogni suo aspetto.  Inutile parlare di tempi, ci si può impiegare da poche settimane fin’anche a mesi se si vuol esplorare ogni caletta, noi l’abbiamo fatto in tre settimane piene in due periodi diversi dell'anno, giugno e settembre.

 

mappa corsica.jpg (108288 byte) Clicca sulla miniatura per ottenere la mappa ingrandita della Regione (file da 105k)

 

  Haut Corse
  Corse du Sud

 

turismoinmoto@libero.it